Ricette piatti tradizionali bergamasche / Bergamo’s gastronomy, traditional recipes

Gastronomia bergamasca, ricette bergamasche con i prodotti tipici della tradizione di Bergamo.

I prodotti tipici della gastronomia bergamasca sono tutelati dal
marchio “prodotto bergamasco” che ne garantiscono provenienza e la qualità.

 Sono prodotti bergamaschi i casoncelli (ravioli ripieni di avanzi di carni suine e bovine, amaretto, uva sultanina, pera spadona), gli scarpinòcc de Par (pasta con ripieno di formaggio, pane grattugiato e spezie), il salame, ol codeghì (cotechino), la löanghìna de la bergamasca, lardo, la pancetta, la polenta, la polenta e osèi, la torta del Donizèt, la torta de Treì.

La tradizione del formaggio, molto utilizzato nelle ricette bergamasche, vede tra i suoi prodotti più rappresentativi la produzione del Branzi, originario della Val Brembana e ideale con la polenta; l’Agrì, formaggio di piccole dimensioni; la Formaggella della val di Scalve, lo Strachitund, una variante artigianale di grande pregio di un 
formaggio stracchino uso gorgonzola prodotto in Val Brembana; la Torta orobica, simile per procedimento di fabbricazione ad altri formaggi molli stagionati, come il taleggio; il Formai de mut Dop, letteralmente “formaggio di monte”, dal sapore delicatissimo; il Taleggio Dop, formaggio di prestigio che si presenta come miglior complemento alla polenta in abbinamento ai vini di Val Calepio. Caratteristico del Basso Sebino, è lo Stracchino Bronzone, un formaggio da tavola la cui produzione risale al medioevo.

Altro prodotto primario nella provincia di Bergamo che conta oltre 1200 apicoltori, è il miele, protetto dal marchio di origine e qualità dei prodotti apistici costituito dall’Associazione Provinciale Apicoltori nata nel 1985.
Per diffondere gusti e sapori dell’antica tradizione culinaria bergamasca: antipasti, primi piatti di pasta, secondi di carne o pesce, dolci tipici bergamaschi.
Invitiamo cuochi, chef, casalinghe a descrivere con loro parole semplici e gustose ricette tradizionali bergamasche, piatti locali di facile e veloce preparazione.
Inserire breve descrizione del piatto (con fotografia se disponibile), ingredienti e preparazione.


If You want to know how to prepare a traditional Bergamo’s recipe send an e_mail to tour@exploringbergamo.it asking about it.
We will let You know how to prepare healthy homemade recipes cooking pasta,

meat, fish and cakes according to our Italian and local cookery tradition.

If You want to taste bergamo's cooking specialities, choose here the Restaurant.

16 commenti:

RITA ha detto...

POLENTA TARAGNA

INGREDIENTI:350g farina grano saraceno, 50g farina mais, 100g taleggio, 100g fontina, 1 bicch.latte, 100g burro, salvia,sale.
Mescolare insieme le 2 farine.Far bollire 1l acqua salata, versare a pioggia la miscela e cuocere mescolando x 40 min. Aggiungere latte e burro, cuocere x 5 min.Togliere dal fuoco e amalgamare il formaggio tagliato a pezzi finchè è sciolto. Versare sul tagliere e buon appetito!!!

Andrea ha detto...

FOIADE AL RAGU'

INGRED.: 300g farina, 2 uova, ragu' di carne, sale, grana gratt.
Su spianatoia versare farina a fontana e riempire al centro con uova e un pizzico sale.
Amalgamare tutto fino ad ottenere impasto omogeneo e lasciar riposare, coperto da un panno, x almeno 15min. Con mattarello tirare una foglia sottile, ricavare tanti quadratini di circa 3cm di lato.Premere con l'indice e il pollice di una mano i lati opposti dei quadratini, come a formare delle farfalline.
Cuocere in acqua salata bollente, scolare al dente e condire con ragù!!

Anonimo ha detto...

FILETTO IN CROSTA


1 kg filetto di manzo
1 rotolo di pasta sfoglia
1 etto di prociutto crudo
150g di patè d'oca
olio sale pepe.

Fate rosolare il filetto dopo averlo salato e pepato leggermente in olio ben caldo,quando si sarà formata una bella crosta uniforme toglietelo dal fuoco e fatelo raffreddare su carta assorbente .
Una volta freddo spalmatelo di patè
fasciatelo di fette di crudo e avvolgatelo nella pasta sfoglia,completate la cottura in forno ben caldo a 200 gradi per 25-30 minuti, lasciarlo riposare 2-3 minuti prima di affettarlo.
A dio piacendo alla prossima ricetta

Giacomo ha detto...

COSCIOTTO DI AGNELLO AL FORNO

Preparazione:30 minuti
Cottura:1 ora e dieci circa
1,2 KG di cosciotto d'agnello intero
2 rametti di maggiorana
2 rametti di rosmarino
vino bianco secco
1 spicchio d'aglio
oilo sale pepe.
Incidere il cosciotto in vari punti ed inserirvi dei ciuffi di rosmarino maggiorana e aglio tritati assieme ,salare pepare,oliare e bagnare con del vino bianco ,lasciar marinare per due ore.
In un tegame scaldate dell'olio e fatevi rosolare il cosciotto dopo averlo scolato dalla marinata ,una volta che sarà ben rosolato,mettetelo in forno su una griglia, a 200 gradi portatelo a cottura bagnandolo ogni tanto con la marinata.

Servire caldo e buon appetito..

Clelia ha detto...

CONIGLIO ARROSTO

Far appassire in padella 1/2 cipolla con un pezzo di burro e un pò d'olio, mettere qualche foglia di salvia e un rametto di rosmarino. Prendere 5/6 pazzi di coniglio e farli dorare a fuoco alto, rigirandoli spesso. Quando saranno dorati versare un bicchiere di vino bianco, aggiungere sale e una grattata di noce moscata. Tappare con un coperchio, abbassare la fiamma al minimo e cuocere per ca. 3 quarti d'ora. Se dovesse tentare di asciugare troppo aggiungere un pò di vino. Quando è cotto, servire con della polenta !!

Pietro - gastronomo ha detto...

Casoncelli Alla Bergamasca

Ingredienti:
Per la pasta:
400 g. farina
100 g.farina di semola
1 uovo,Acqua q.b.
Per il ripieno:
150 g. macinato per salame.
150 g. pane grattugiato.
1/2 pera (spadona o abate)
100 g. carne manzo cotta.
50 g. grana padano grattugiato.
1 uovo,1 cucchiaio uva sultanina.
1 cucchiaio amaretti tritati.
Un pizzico pepe nero o bianco.
Un pizzico noce moscata.
Un pizzico cannella.
Un cucchiaino scorza di limone grattugiata fine.
1 spicchio aglio,
Un ciuffo di prezzemolo.
Latte e Sale q.b.
Per il condimento:
100 g. burro, 50 g. pancetta.
2 foglie di salvia.
Un pizzico pepe nero o bianco.
Grana grattugiato.

Ricetta:
Mescolate insieme la farina bianca e la semola.
Impastate la farina con l’uovo e con sufficiente acqua per ottenere un impasto consistente ed omogeneo ma non appiccicoso.
Lasciate riposare l’impasto avvolto in una pellicola trasparente mentre preparate il ripieno.
Tritate finemente prezzemolo e aglio.
Mette a bagno l’uvetta in acqua tiepida.
Bagnate il pane con un poco di latte.
Sbucciate la pera ed eliminate il torsolo e i semi.
Passate la carne di manzo, la pera e l’uvetta strizzata nel tritacarne e macinateli molto finemente.
Impastate insieme tutti gli ingredienti per il ripieno, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Se risultasse troppo duro e disgregato aggiungete un goccio di latte.
Stendete la sfoglia a circa cinque millimetri di spessore.
Ricavate dalla sfoglia dei cerchi di circa 8 centimetri di diametro e mettete al centro di ognuno un cucchiaio scarso di ripieno.
Richiudete i cerchi a mezzaluna saldando bene i bordi.
Sciogliete il burro con la pancetta affettata e la salvia senza far rosolare.
Bollite i casoncelli in abbondante acqua salata.
Scolate e distribuiteli nei piatti di portata.
Conditeli subito con il burro pepe e grana.
Servite in tavola fumanti.

Buon appetito a tutti

Giuseppe il Valligiano ha detto...

Polenta salsicce e funghi

Ingredienti:
Per la polenta
500 g. farina gialla (bramata).
2 l. acqua.
Sale q.b.
Per il condimento
12 salsicce fresche.
300 g. funghi misti.
1 scalogno.
1 bicchiere di vino bianco secco.
1 ciuffo di prezzemolo.
2 foglie di salvia.
2 cucchiai d’olio.
Sale e pepe q.b.

Ricetta:
Portate ad ebollizione l’acqua salata in un paiolo di rame.
Versate nell’acqua la farina, a pioggia, aiutandovi con una frusta e cercando di non formare grumi.
Cuocete a fuoco lento, girando in continuazione, sempre nello stesso senso, con un bastone o un mestolo di legno.
La cottura deve durare almeno un’ora e non va aggiunta acqua durante la preparazione.
Nell’interno della pentola si formerà una crosta che a cottura completa della polenta tenderà a staccarsi.
Cuocete la polenta per almeno tre quarti d’ora.
Tritate il prezzemolo, lo scalogno e la salvia separatamente.
Bucherellate le salsicce e in un tegame cuocetele a fiamma bassa per dieci minuti.
In un altro tegame rosolate nell’olio lo scalogno, unite i funghi, il prezzemolo, la salvia , sale e pepe.
Quando i funghi si saranno ammorbiditi aggiungete le salsicce e bagnate con il vino, continuando la cottura a fuoco piuttosto vivace per un quarto d’ora o sino a restringimento del sughetto.
Disponete la polenta nei piatti a corona e nel centro versatevi le salsicce con il sugo di funghi.

LUCIA ha detto...

FRITOLE

INGR.: 100g acqua-100g latte-70g burro-120g farina-3 uova-70g uvette
sale-olio x friggere-1 limone-bustina vanillina.

PREPARAZ.: In una casseruola portare ad ebollizione il latte con il burro,l'acqua, la scorza grattuggiata di un limone, un pizzico di sale e la vanillina.
Unire la farina, mescolare e cuocere x ca.1 minuto. Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire, incorporando 1 alla volta le uova e l'uvetta, che avrete in precedenza ammorbidito in acqua tiepida. Friggete a cucchiaiate le fritole in abbondante olio, fatele scolare su carta assorbente, disporle su un piatto e cospargerle di zucchero a velo. Slurp!!

Gigi ha detto...

Nelle Valli Bergamasche un tipico piatto è la Polenta pasticciata

Dose per 4 persone

Ingredienti: 350 g farina gialla a grana fine, 200 g crescenza, 100 g
taleggio, 100 g grana grattugiato, burro sale

Preparazione: Portate ad ebollizione 1 lt e 1/4 di acqua salata, versatevi a pioggia la
farina, mescolando continuamente, e cuocete per 50'. Rovesciate la polenta sul tagliere, fate raffreddare e tagliatela a fettine. Alternate strati di polenta, grana e formaggi a fettine, coprite l’ ultimo strato di formaggi con qualche fiocco di burro e cuocete in forno caldo a
190°C per circa 20 minuti.

Può essere un piatto unico.
Accompagnate con un robusto vino Rosso

Stefano ha detto...

Ris e lacc, un tipico piatto della tradizione bergamasca.

Ingredienti per 4 persone: 1 lt di latte, 120 gr di riso, 150 gr di zucca, sale.

Preparazione: Portate ad ebollizione un litro di acqua con un cucchiaio di sale; quindi unitevi la zucca pulita e tagliata a dadini.
Dopo circa 15 minuti, versatevi il latte e poi portate nuovamente ad ebollizione.
Da ultimo, unite il riso e cuocete per circa 20 minuti, mescolando spesso.

Il riso gonfia ... e dopo un buon piatto sarete sazi !

Buon appetito !

Cristian-BG ha detto...

Sono a consigliarvi un piatto tradizionale e tipico della cucina e gastronomia bergamasca:
La Büseca
Questo piatto di antiche tradizioni, da mangiare preferibilmente d'inverno, può essere consumato come minestra o secondo piatto e lo si puo' accompagnare anche con polenta secondo la classica versione bergamasca.

Preparazione: Si prende della trippa e la si taglia a pezzetti, alcuni pezzi di piedino di vitello disossato con aggiunta di fagioli bianchi e pomodoro fresco. Il tutto va bagnato con del vino bianco e brodo di verdure.
Procedere alla cottura a fuoco lento per circa 5 ore.

Accompagnare con un Vino Rosso tipico e di almeno 12-13°

Buona digestione

Fabio de berghem ha detto...

Per qualche giornata speciale o per simpatici spuntini-snack con amici vi propongo :
Bruschette calde taleggio e salsa di noci - per 4 persone

Ingredienti: 4 fette di pane casereccio tipo toscano o pugliese – 150 gr. taleggio – 50 gr. gherigli di noci – maggiorana – olio d’oliva – pepe

Preparazione: Tritate grossolanamente le noci nel mixer insieme a qualche foglia di maggiorana e un filo d’olio d’oliva. Disponete il taleggio a fette sul pane, distribuite la salsa di noci e una macinata di pepe. Passate in forno caldo qualche minuto finchè il taleggio comincia a sciogliersi.

Sono una delizia e se poi accompagnate con un buon vino bianco (prosecco o mosso di franciacorta)

Gigi ha detto...

LA TORTA DEL DONIZET

Visto che è domenica e le donne hanno qualche minuto in più da dedicare ai fornelli, suggerisco il tipico dolce bergamasco.

Ingredienti per 6/8 persone
:160 gr di burro, 60 gr di zucchero, 4 tuorli, 2 albumi, 25 gr di farina, 60 gr di fecola, 50 gr di albicocche e 50 gr. di ananas candite a cubetti, alcune gocce di concentrato di maraschino, una bustina di vaniglia.

Preparazione: Montate il burro con 50 gr di zucchero, aggiungete i tuorli e amalgamate bene il tutto.
Inoltre montate a neve i due albumi rimasti con lo zucchero rimasto e incorporateli lentamente al composto precedente.
Aggiungete gradatamente la farina, la fecola e quindi i canditi di albicocca e ananas, insieme agli aromi di maraschino e vaniglia.
Imburrate uno stampo a corona per ciambella del diametro di 24 cm, versatevi l’impasto, mettete in forno a 180° per circa 40 minuti.
Sformate e fate raffreddare, quindi spolverizzate con zucchero a velo.

Mi raccomando ... non fate bruciare la casa !

Stefano (Zogno-Bg) ha detto...

Dalla nostrana e locale tradizione bergamasca una variante di un piatto tipico: POLENTA PASTICCIATA

Ingredienti per 4 persone:

-350 g farina gialla a grana fine,
-200 g crescenza,
-100 g taleggio,
-100 g grana grattugiato,
-burro sale

Preparazione del piatto: Portate ad ebollizione 1 lt e 1/4 di acqua salata, versatevi a pioggia la farina, mescolando continuamente, e cuocete per 50'. Rovesciate la polenta sul tagliere, fate raffreddare e tagliatela a fettine. Alternate strati di polenta, grana e formaggi a fettine,
coprite l’ ultimo strato di formaggi con qualche fiocco di burro e cuocete in forno caldo a
190oC per circa 20'.

E' un piatto per tutte le stagioni, servito in molte trattorie e ristoranti delle valli bergamasche, accompagnato da secondi di carne (coniglio, arrosto, asino, spezzatino).
Consigliato un buon vino rosso ed a fine pasto ... il classico grappino.

Filippo ha detto...

POLENTA e UCCELLI - Polenta e osèi dall'antica tradizione dei contadini bergamaschi.

Piatto tipico rurale, servito nelle trattorie e cantine più legate ai valori tradizionali della gastronomia locale.
Ingredienti: 2 dozzine di uccelli, 60 gr. burro, 50 gr. di lardo o pancetta a piacere, sale, salvia e rosmarino.

Preparazione: pulire benne gli uccelli, spiumandoli e passandoli sul fuoco. Infilarli su spiedini alternandoli con pancetta / lardo e foglie di salvia. Se avete a disposizione un camino farli rosolare per ca. 10 minuti, cospargendoli di burro e un pò di sale; altrimenti in casseruola nel forno per 15 minuti.
Alla fine metterli nel piatto, sopra la polenta, cospargendoli dell'intingolo formatosi durante la cottura.

Sono una prelibatezza culinaria, ne rimmarrete entusiasti, .... sopratutto se gli uccellini ve li regalerà qualche cacciatore (con regolare licenza di caccia!).

Jerry ha detto...

RISOTTO CON ROMBI DI TALEGGIO E TARTUFO NERO

La storia bergamasca e la tradizione ci tramandano la parola taleggio per classificare tutti quei formaggi a pasta molle, che venivano prodotti durante il periodo in cui le vacche a fine estate scendevano dall'alpe al piano ed erano quindi stanche ("stracch" in dialetto bergamasco, da cui è derivato stracchino).

ingredienti per 4 persone:
- 200 gr. riso vialone,
- 1 noce di tartufo nero ( 10 gr.)
- 100 gr. taleggio doc.
- 30 gr. scalogno 15 gr.
- olio extravergine oliva 20 gr.
- burro di malga 20 gr.
- grana padano 50 gr.
- vino valcalepio bianco
- q.b. sale e pepe
- q.b. brodo vegetale

Preparazione: appassire in una casseruola con l"olio extravergine lo scalogno e la scorza del tartufo precedentemente tritata grossolanamente, aggiungere il riso e tostare come di consueto, innaffiare con il vino bianco. Continuare la cottura con il brodo vegetale in precedenza preparato e tenuto in caldo. A cottura quasi ultimata aggiungere i pezzi di taleggio, pochi minuti e poi togliere dal fuoco, mantecare con burro e grana padano gratuggiato aggiustando di sale e pepe a mulinello. Il riso deve risultare all"onda cioè "morbido" servitelo sui piatti cospragendoli con sottili strati di tartufo nero.