sabato

Il "Caglioni" pittore artista bergamasco


Stefano Caglioni, pittore artista e cittadino di Bergamo.


Pittore, artista, quadri e opere del “Caglioni” inondano Bergamo, provincia e tutta Italia. E dopo la mostra e l’asta svoltasi in Bergamo bassa nei primi giorni di Novembre, le richieste di informazioni sulla sua pittura ed i suoi dipinti sono aumentate.

Impazza su facebook (con un fans club) ed in rete ; noi personalmente sul BLOG abbiamo avuto in 3 mesi più di 180 visite solo per ricercare informazioni su di lui.

Non c’è che dire, è uno dei più attuali e visibili “personaggi” bergamaschi, conosciuto ormai anche oltre frontiera.

Ha vissuto la sua vita fra più generazioni di bergamaschi (anni '70, '80 e '90) e continua a tracciare il segno del tempo che passa.

Vorremmo raccontare, attraverso qualche piccolo episodio "raccontabile", parole ed espressioni, aneddoti che hanno tracciato e tracciano la vita della città.

Invitiamo chi ha simpatici aneddoti del “Callioni” da raccontare, a rendere pubblico qualcuno di questi momenti in questo spazio.

Attraverso un corollario di momenti, tenere traccia del tempo (le generazioni che cambiano, momenti economici diversi, eventi socio-politici) senza giudicare il personaggio, ma solo per consentire a noi e lui di sentirci partecipi della nostra comunità; è un collante per la città, un “patrimonio” artistico, significativo prima di tutto per ognuno di Noi, senza volerne decantare o giudicare la bravura artistica.

Ogni bergamasco vive con intensità la propria esistenza ed il Cagliù ne dà un tocco ancora più colorito.

Se hai 30 secondi, racconta la città attraverso un momento di incontro con Stefano.

Ai posteri giudicare, a noi solo un bel momento da ricordare, senza essere né sponsor, né denigratori !

Buona giornata Stefano !

3 commenti:

Antonio-BG ha detto...

Un giorno di circa due anni fa, passando davanti ad un bar di Via S.Bernardino con i miei figli, vedo Stefano seduto per terra a bere una birra.
Girandosi verso mia figlia di 6 anni le dice "che occhi da aquila della notte"
Lei mi guarda stupita ed Io le dico:"ecco l'autore del quadro che abbiamo appeso in sala".

Lo stupore fu notevole, ma la sua pronta risposta della bambina a Stefano fu "e Tu sembri un indiano con tutti quei tatuaggi".

La risata fu generale.

Davide ha detto...

Io c'ero quel giorno che dirigeva il traffico vestito, se non ricordo male da prete / monsignore.

Il bello è che sembra se lo fosse fatto comprare, qualche ora prima, da un noto politico bergamasco.

Vai cagliù !

Canada immigration ha detto...

Hi
Good…….. No I should say very well.
Blog really containing a meaningful information. Keep it up.