Bergamo, geodiversità in mostra al Museo Scienze Naturali


Bergamo, mostra Geodiversità,
presso Museo Scienze Naturali di Piazza Cttadella (Bergamo Alta)

E’ aperta dal 14 Febbraio 2008 a Bergamo, con ingresso libero, presso il Museo di Scienze Naturali in città alta, la mostra Geodiversità, visitabile fino al 17 Agosto
(maggio, giugno e luglio tutti i giorni, tranne lunedì).

In occasione dell'Anno Internazionale della Terra, il Museo Civico di Scienze Naturali "E. Caffi" , in collaborazione con il Comune di Bergamo, dedica questo evento alla scoperta delle scienze della terra.

Questa mostra ha aperto le iniziative culturali del 2008, Anno Internazionale della Terra, come è stato decretato dall’Assemblea Generale dell’ONU, con lo scopo di “diffondere le conoscenze fino ad oggi raggiunte sul nostro pianeta e di fare in modo che tale patrimonio serva a fare della Terra un posto più sicuro, sano e florido a beneficio delle generazioni future”.

Il Museo di Scienze Naturali ha aderito al programma avviando una serie di iniziative attraverso mostre, conferenze, filmati ed escursioni.

La mostra GEODIVERSITÀ, conduce i visitatori attraverso una serie di paesaggi naturali, ognuno caratterizzato da particolari morfologie che lo rendono unico e al contempo fragile di fronte all’avanzata del fattore umano.

In alcune sale all’interno del Museo sono esposte le 50 fotografie, tutte di notevole impatto, montate su pannelli di grandi dimensioni, con un corredo di didascalie che illustrano in modo diretto e semplice le principali caratteristiche di ciascuna morfologia presentata, unitamente alle coordinate geografiche del luogo.
Alcuni diorami e campioni di rocce completano l’esposizione.

Tutte le immagini sono state scattate da Marco C. Stoppato, curatore della mostra, vulcanologo e fotografo professionista, per far conoscere al grande pubblico angoli più o meno remoti del pianeta, caratterizzati da scenari naturali di eccezionale bellezza.


In omaggio all'Anno Internazionale della Terra, la mostra vuole anche far riflettere sulla fragilità di questi paesaggi e sulla necessità di salvaguardia di tali ambienti.

La mostra è patrocinata da Planet Earth – Earth Sciences for Society e dall’ARPA - Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia che presenta alcuni pannelli forniti dalla sede di Sondrio, dedicati al dissesto idrogeologico dei versanti franosi, ambito nel quale l’agenzia valtellinese rappresenta un centro d’eccellenza a livello europeo.

Gli sponsor dell’esposizione sono la rivista scientifica FOCUS e GEOPIETRA, azienda leader nella creazione di pietra ricostruita e materiali edili di pregio.

La mostra resterà aperta, con ingresso libero, con i consueti orari di apertura del museo che prevedono la chiusura settimanale nella giornata di lunedì :
Feriali 9.00 -12.30 / 14.30 – 18.00 - Sabato e festivi 9.00 – 19.00

Per prenotazioni di gruppi, scolaresche e visite guidate, rivolgersi al numero 035-28.60.55, il martedì e venerdì mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.00.



Bergamo, “Geodiversità”: a new exhibition at Museo Scienze Naturali in Upper Town
Free entrance from 14th February to 17th August.


On the occasion of the International Year for Earth, the Civic Museum of Natural Sciences (Museo Scienze Naturali) “E.Caffi”, with the cooperation of the Town Hall of Bergamo, dedicates this exhibition in old Upper Town to the discovery of the Earth Sciences.

“Geodiversità” opens the cultural initiatives for the International Year for Earth, as it has been declared by Onu General Meeting, with the aim to propagate the scientific knowledges about the Earth in order to make it a safer, healthier and more prosperous place for the benefit of the future generations.

The Natural Sciences Museum of Bergamo agreed to this program starting up a series of cultural initiatives such as exhibitions, conferences, videos and excursions.
“Geodiversità” shows to visitors a series of natural landscapes, each one characterized by particular morphologies which make it both unique and frail because of men’s exploitation.

50 photos of great impact are shown in some rooms of the museum, all set on big boards with captions explaining the characteristics of each morphology presented and its geographic coordinates.

All the photos have been taken by Marco C.Stoppato, editor of the exhibition, professional volcanologist and photographer.

This exhibition has got the aim to make us think about both the fragility of these landscapes and the necessity to do something to protect them.

Opening hours: 9.00 -12.30 / 14.30 – 18.00. Saturday & Sunday 9.00 – 19.00
Close on Monday

2 commenti:

Giuseppe da Sondrio ha detto...

Bella mostra fotografica, in una cornice ben ambientata, con luci soffuse e musica d'ambiente.

Alcune foto lasciano il fiato sospeso ed invitano a riflettere parecchio.

Speriamo presto in altre iniziative come questa.

Buon lavoro agli organizzatori.

Alberto-Bonate Sp (BG) ha detto...

La mostra fotografica è molto interessante e si possono trarre notevoli spunti di riflessione sull'attuale condizione del nostro pianeta.
Invito tutti a visitare la Torre del Sole a Brembate Sopra in provincia di Bergamo; è veramente ben organizzata e spiegano i concetti con metodi e parole facilmente assimilabili.