Bergamo, tour fra monumenti, arte e storia

Bergamo Città Alta Panorama
Bergamo, tour fra monumenti, arte e storia - 2^ parte.

Piccola guida per un tour di un giorno di maggio per la città di Bergamo, fra strade intrise di storia, monumenti antichi e segni indelebili di arte dei secoli passati.
Dettaglio dei principali monumenti, angoli di storia e significativi scorci della città alta e di Bergamo bassa.
Prima di iniziare il tour vuoi fare una buona colazione ? Allora scegli fra questi locali

La straordinaria ricchezza artistica di Bergamo rende quasi impossibile segnalare tutto ciò che merita di essere visitato, ma vanno senza dubbio ricordati i luoghi più rappresentativi della città, soprattutto nella parte alta antica.

Cittadella (Piazza): fortificazione Viscontea del ´300 . Affacciata su colle aperto, la Cittadella ospita il Museo Civico Archeologico e il Museo di scienze naturali Caffi. Nei musei sono conservate testimonianze che vanno dalla preistoria al periodo longobardo. Sulla piazza si erge la Torre di Adalberto, X-XIII secolo.

Via B. Colleoni e Via Gombito: costituiscono l'arteria principale e la più animata (negozi aperti anche nei giorni festivi) della città alta.

Piazza Vecchia: La piazza, insieme a quella adiacente del Duomo, costituisce il cuore di Bergamo.Venne definita nei suoi contorni attuali tra il 1440 e il 1493, attraverso una complessa opera di demolizione di preesistenti edifici medievali. Al centro si trova la settecentesca fontana Contarini, podestà veneziano che la fece realizzare Basilica di S. Maria Maggiore: il più importante monumento religioso cittadino edificato nel sec. XII; secondo la tradizione popolare, la chiesa fu edificata per ottemperare ad un voto fatto alla Madonna nel 1133 dai bergamaschi perché ponesse fine ad una prolungata siccità. Un'iscrizione posta sul portale dell'ingresso meridionale (detto dei Leoni bianchi) fa risalire la costruzione della basilica al 1137, ma molto più probabilmente i lavori cominciarono nel 1157 sul sito di una preesistente chiesa del VIII secolo dedicata alla Vergine. Fu appositamente costituito il Consorzio della Fabbrica per la raccolta delle offerte e il progetto fu affidato a Mastro Fredo, personaggio del quale non si hanno altre notizie. Il 15 agosto ebbero inizio i lavori.

Bergamo Città Alta-Piazza Vecchia Palazzo della Ragione
Piazza Vecchia
La pianta originale era a croce greca con cinque absidi, una centrale e quattro sul transetto, delle quali ne rimangono tre: l'abside di nord-ovest fu fatta abbattere nel 1472 da Bartolomeo Colleoni per far posto al suo mausoleo. Per prima fu costruita la parte tra l'abside centrale e il transetto e benché non fosse completata nel 1185 fu consacrato un altare e nel 1187 vennero completati il presbiterio e le absidi sul lato est del transetto.
Nella basilica si tenevano anche le assemblee del popolo, secondo una pratica diffusa durante il periodo dei liberi comuni, ma sul finire del Duecento la situazione politica cambiò, Bergamo passò ai Visconti, poi alla Repubblica Veneta; la basilica gradualmente perse il suo ruolo politico-sociale e le rimase solo quello spirituale.

Nel corso del XIV e XV secolo i lavori furono ripresi dai Maestri Campionesi, con l'aggiunta del battistero (1340).

Tra il
1436 e il 1459, ad opera di Bertolasio Moroni di Albino, fu realizzato il campanile fino alla cella campanaria, sopralzato poi verso la fine del Cinquecento, e tra il 1485 e il 1491 la Sagrestia nuova, dato che la vecchia era stata demolita per erigere la Cappella Colleoni.
Nel
1521 fu realizzato il portale di sud-ovest, detto Porta della Fontana da Pietro Isabello. L'edificio subì altri rimaneggiamenti all'interno nel corso nel XVII secolo. Nello stesso periodo venne anche rimaneggiato il tiburio.

Cappella Colleoni: Mausoleo fatto costruire nel 1472 dal famoso condottiero Bartolomeo Colleoni, facendo demolire la sacrestia di S.Maria Maggiore. Splendido esempio di arte lombarda rinascimentale, progettata da Antonio Amadeo. All’interno la monumentale tomba del Colleoni e stata equestre dello stesso, fatta costruire nel 1501. Presenti all’interno splendidi affreschi di G.B.Tiepolo (1733), raffiguranti la vita di S.Giovanni Battista.

Duomo a sx e Cappella Colleoni a dx
Duomo: Il duomo venne costruito nel luogo in cui sorgeva l'antica chiesa di San Vincenzo, costruita forse in epoca longobarda.
A metà del quattrocento il vescovo Giovanni Barozzi affidò il progetto del nuovo duomo al Filerete. Nel 1689 l'edificio subì una ristrutturazione per innalzare la cupola e allungare l’abside.
L'edificio subì altri rimaneggiamenti che interessarono sia il campanile che la cupola e l'interno nel corso del XIX secolo, epoca a cui risale anche la facciata, che venne inaugurata il 26 agosto 1889, giorno della festa di S.Alessandro, il patrono della città di cui custodisce le spoglie.

Battistero : Il battistero fu costruito nel
1340 da Giovanni da Campione e collocato in fondo alla navata centrale dove rimase fino al 1660. Nei secoli successivi fu più volte spostato e dal 1898 è collocato nella piazzetta antistante la Cappella Colleoni.

Rocca e Parco delle Rimembranze: Fortificazione del '300 a controllo della città sul Colle di S.Eufemia; il nucleo centrale è costituito da un mastio (area) a pianta quadrangolare realizzato tra il 1331 ed il 1336 da Giovanni di Lussemburgo re di Boemia. Fu da subito destinato a scopi militari (presidio e carcere) sia per i veneziani che per gli austriaci e fino ai primi del Novecento. Dopo i restauri del 1927 diventa luogo della memoria cittadina, relativa agli eventi politico-militari risorgimentali e dei due conflitti mondiali. Dal 2004 nel complesso è visitabile la sezione ottocentesca del Museo storico (1797-1870). I primi abitanti di Bergamo, i Celti del IV sec. A.C., furonoi i costruttori del complesso originario della fortezza. La successiva presenza dei romani determino la costruzione di un altare dedicato a Giove.


Torre Civica e Palazzo della Ragione
Piazza mercato delle scarpe: un tempo era il punto di incontro delle strade d'accesso alla città. Sulla piazza si affacciano la stazione della funicolare, ricavata in un edificio di epoca gotica, con un'ampia terrazza panoramica, e alcune dimore signorili rinascimentali. Tra queste, la casa dell'Arciprete, sede del Museo Diocesano d'Arte Sacra. Dalla piazza si sale verso la Rocca dove si trovava un'area dedicata a Giove.

Palazzo della Ragione: Il palazzo Vecchio viene costruito intorno alla metà del XII secolo.


Campanone : La Torre Civica risale al XII secolo, destinata a sede podestarile, intorno a cui si stabilirono le sedi del potere civile e religioso. Ancora oggi alle ore 22 suona 100 rintocchi, quelli che in passato annunciavano la chiusura notturna dei portoni delle mura venete E’ alta 52,76 metri ed il suo ascensore interno permette di farne un osservatorio privilegiato della Città.

Biglietto singolo per ingresso 3€, gratuito fino a 18 anni.

Fontana Contarini : La fontana realizzata in marmo di Zandobbio, che sorge al centro della Piazza Vecchia di Bergamo, fu donata nel 1780 dal Podestà veneto Alvise Contarini al momento di lasciare la città. Nell'impostazione originale, sembra che la fontana fosse composta da un bacino circondato da leoni e non dalle attuali sfingi. Le due sfingi, che buttano acqua in bacini minori posti ai due lati della vasca maggiore, sono antecedenti all'anno 1885, anno in cui la fontana fu smontata per far posto al monumento a Giuseppe Garibaldi. Fu poi all'inizio del secolo che, spostato in Città Bassa il monumento a Garibaldi, la storica fontana venne rimontata in Piazza Vecchia.

Torre del Gombito : edificata in epoca medievale, si trova nell’antico punto di incontro fra le due vie romane principali: il cardo e il decumano. Da questo incrocio, detto "compitum", perché da lì si cominciavano a contare le strade secondarie, deriva il nome della Torre che lo sovrasta. Costruita in blocchi di pietra arenaria, la struttura sale fino ad un’altezza di 51,6 metri. L’origine della torre risale all’iniz
io del XII secolo e nel 1206 è teatro di un incendio nel corso della battaglia fra le famiglie guelfe (Suardi) e ghibelline (Rivola). Nel 1849 gli austriaci, per ragioni di sicurezza militare, decidono di abbassare la torre dai 64 metri originari agli attuali 51,6 metri.

Biblioteca Civica A. Mai: su progetto di Andrea Ceresola del 1593, ospita sin dalla fine del XVI secolo la sede della cancelleria cittadina; dal 1648 al 1873 fu sede del Municipio. La facciata presenta due ordini sovrapposti, sormontati da un mezzanino; al piano terra è scandita dagli archi del portico lastricato in arenaria. Realizzata in marmo bianco di Zandobbio viene completata nel 1927 aggiungendo un coronamento balaustato e la decorazione a stemmi che orna il fregio dorico.

Funicolare : l’originario impianto a vapore fu costruito nel 1887 dall’Ing. Alessandro Ferretti, per assicurare un collegamento fra la stazione ferroviaria e la città alta. Nel 1892 viene sostituito con la trazione elettrica. Fu ammodernato più volte nel 1920, 1964 e 1984-85.

Bergamo Città Alta - Lavatoio Lavatoio (Via Lupo). Il lavatoio venne costruito a cura del Comune di Bergamo verso la fine dell'800, nell'intento di dotare la città antica di attrezzature che potessero supplire alla mancanza d'acqua corrente nelle case. L'epidemia di colera del 1884 e l'allarme sulla qualità dell'acqua in Città Alta, che i medici avevano indicato come causa primaria del diffondersi del tifo, costituivano motivi di grande preoccupazione per le autorità cittadine, anche perché in quasi tutte le estati la recrudescenza della malattia si manifestava con puntuale regolarità. Fu inaugurato nel 1891, come si legge in una decorazione a rilievo dell'elegante quanto efficiente copertura in ghisa e lastre di lamiera. La vasca, con le sue sapienti separazioni, è invece in marmo di Zandobbio. Il lavatoio era alimentato dall'acqua della condotta di Bondo Pestello (inaugurata nel 1881, ma la diramazione per Città Alta è del 1889) e rimase in uso sino agli anni '50
.


Scegli il Ristorante fra quelli commentati sul sito
Cerca un Hotel in Bergamo e provincia
Prodotti della gastronomia bergamasca

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie per le preziose informazioni.
E'stato come avere una guida michelin o del touring club sotto mano, per facilitare il turista nel tour e monumenti da visitare.

Bergamo mi ha veramente sorpreso, non pensavo fosse così bella.

E poi si mangia divinamente ... questi scarpinocc .... sono ottimi !

shobhit ha detto...

Holiday-Experts offer the best family holiday packages for summer holidays to all over the world with cheap and budget holiday packages.

For more details visit: http://www.holiday-experts.co.uk/ and book your holidays!!!!

Anonimo ha detto...

Assolutamente importante!


Ecco perché voglio segnalare l'importanza di
aprire nuove attività di ricezione turistica
ad un prezzo ragionevole.


In questo senso ecco il nuovo Ostello di Bergamo,
o CentralHostelBG


Supportare il lancio di un nuovo ostello penso
sia fondamentale. che ne pensate?
a

saluti!

Anonimo ha detto...

good start